Mini_easy_pie

Mini easy pie di mela e frutti di bosco

Mini perchè sono piccole, pie perchè sono torte, ed easy perchè sono facilissime.

Mini_easy_pie_2

Si oggi è uno di quei giorni in cui voglio stare a scrivere a mano sui ricettari e voglio sentire contemporaneamente il profumo dolce di una torta appena sfornata. Quindi una mela, della confettura, pasta brisèe pronta e via di dolce!

Prendo ispirazione dalle mitiche Apple Pie americane, a dire il vero le prime io le vedevo da bambina su Topolino, cucinate da Nonna Papera e messe a raffreddare sul davanzale…wowww che ricordi!

 torta di nonna Papera.

Possiamo metterle a raffreddare sul davanzale anche noi…anche perchè, se ci tenete all’integrità del palato, ecco, non mangiatele da calde!

Intanto un pò di spunti per decorarle!

apple_pie_10

Allora avete 30 minuti? Si? Bene accendete il forno a 180° e cominciate. Vi serviranno questi:

Recipe Rating

  • (0 /5)
  • (0 Rating)

Instructions

  • 1. Intanto, come sempre accendete il forno e imburrate e infarinate uno stampo da muffin da 6. Tagliate la mela a dadini
  • 2. Tagliate 6 dischi da circa 11 cm di diametro (io ho usato una tazza molto larga) e 3 dischi da 8 cm (ho usato un taglia biscotti circolare)
  • 3. Fate poi 18 piccole strisce per coprire 3 mini pie (facciamo dei decori diversi...così è più carino)
  • 4. Ora procedete a coprire 6 "buche" dello stampo con i cerchi di pasta da 11 cm
  • 5. Riempite tre stampi con la marmellata di frutti di bosco e gli altri tre con uno strato di mele, un cucchiaino di confettura chiara e una bella spolverata di cannella
  • 6. A vostro piacere coprite con i dischi di pasta e striscioline alternando glia stampi
  • 7. Infornate per circa 18 minuti, sformatele aiutandovi con un coltello quando sono ancora calde, mettetele a raffreddare su una griglia e servite fredde!!!! Magari con del gelato alla vaniglia! Con gusto!!!!

About Chef

Daria D

Romantica con dosi di cinismo, perfezionista ma rilassata. Una passione per la cucina, i bei libri e le foto da smartphone (per la gioia dei fotografi veri...)