• hummus

Hummus libanese

L’hummus è un piatto tipico medio orientale, molto apprezzato anche da noi. I protagonisti assoluti di questa pietanza che unisce, nella cucina, ebrei, musulmani e cristiani, sono i ceci e la pasta di sesamo (thaini o thaina).

 La leggenda vuole che risalga addirittura all’epoca delle Crociate.

Oggi l’hummus è conosciuto soprattutto come piatto nazionale israeliano, sebbene Libano e Palestina se ne contendano la paternità.

La ricetta dell’hummus è  molto semplice da realizzare. Gli ingredienti sono i ceci secchi, la pasta di sesamo, l’aglio, il succo di limone, l’olio d’oliva, il cumino ( che io non amo e quindi non uso…), il sale, il prezzemolo tritato e l’acqua calda quanto basta per ottenere una crema corposa e dal sapore delicato.

Di solito, questo piatto è accompagnato con pane azzimo o “pita” e servito come meze o mezzah (antipasto).

Il suo nome completo è “hummus bi thaina”, che significa, appunto, ceci con pasta di sesamo.

La ricetta è che vi propongo è con ceci in scatola, ma se avete tempo usate pure i ceci secchi cotti, conservando qualche cucchiaio di acqua di cottura.

L’hummus si può consumare spalmato sul pane libanese, ma anche in sostituzione della maionese nell’insalata di pollo, con le verdure crude o cotte. Si possono creare anche delle varianti sul tema, ad esempio, aggiungendo alla ricetta base la paprika e/o il peperoncino, sostituendo la tahina con burro di arachidi o crema di melanzane…insomma usiamo come sempre gusto e creatività!

L'hummus è spettacolare mangiato con il tipico pane libanese

L’hummus è spettacolare mangiato con il tipico pane libanese

Se non si usa subito l’hummus si può conservare in frigo per 2-3 giorni, in un contenitore a chiusura ermetica. Prima di servire è necessario lasciare la crema fuori dal frigo almeno mezz’ora.

Daria_firma

Recipe Rating

  • (0 /5)
  • (0 Rating)

Instructions

  • 1. Si trasferiscono i ceci nel boccale del mixer, si aggiungono la salsa thaina, l’aglio, il succo di limone e il sale e il pepe e si frulla alla massima velocità, unendo man mano l’olio a filo. A questo punto, si aggiungono un paio di cucchiai di acqua di cottura o liquido per rendere la crema più setosa al palato e per finire, si guarnisce con il prezzemolo tritato.

About Chef

Daria D

Romantica con dosi di cinismo, perfezionista ma rilassata. Una passione per la cucina, i bei libri e le foto da smartphone (per la gioia dei fotografi veri...)