Picfreselle_collage

Friselle un pò salentine e un pò siciliane ma pensate in Trentino

Ho pensato a queste Friselle in auto di ritorno da Trento verso Andalo…no…ma che pensieri dico io…

freselle_pugliesi_2

Il sole c’era…e da qui l’idea della Sicilia e dei suoi profumati datterini, intorno una bellissima cornice di montagne innevate che mi han fatto venire in mente una pioggia di ricotta salata, le olive taggiasche…no….perchè mi piacciono sempre e ovunque…e il basilico? Che non ce lo mettiamo?!

freselle_pugliesi_5

E il mare? Come lo riporto il mare in un piatto così? Con una manciata di filetti di  mandorle tostati e leggermente salati…non si può capire come si senta il mare se non si assaggiano…fatelo!

freselle_pugliesi_4

Ecco allora le mie Friselle un pò salentine, un pò siciliane ma pensate in Trentino.

Nota bene bene:

 le friselle o frisèddhe, nel Salento,  il buco non ce l’hanno. Sono di piccole dimensioni impastate con farine locali, tradizionalmente di grano duro o di orzo o entrambe.
Le classiche frise sono definite anche “pane dei crociati” perché attorno ad esse aleggia una leggenda di tantissimi anni fa. Si narra infatti che i i furbi crociati le inzuppassero direttamente nell’acqua salata del mare!

freselle_ingredienti_2

Daria_firma

Recipe Rating

  • (0 /5)
  • (0 Rating)

Instructions

  • 1. Tostate le mandorle: scaldare una padella antiaderente, versarvi la manciatina di mandorle e tre pizzichi di sale. Lasciar tostare tre minuti muovendo la padella fin quando saranno ben dorate e profumate.
  • 2. Bagnate poco, appena qualche secondo (o comunque quanto vi piace) le friselle e scolatele bene.
  • 3. Tagliate a metà i datterini e procedete così:
  • 4. Adagiate le friselle su un piatto da portata
  • 5. Distribuitevi i datterini, salateli e cospargete di un filo di olio
  • 6. Aggiungete poi le olive, le mandorle tostate e una grattugiata di ricotta salata
  • 7. Finite il piatto con una macinatina di pepe, "colorate" con una foglia di basilico e buon appetito!

About Chef

Daria D

Romantica con dosi di cinismo, perfezionista ma rilassata. Una passione per la cucina, i bei libri e le foto da smartphone (per la gioia dei fotografi veri...)