biscotti_cioccolato_fior_di_sale

Biscuit di cioccolato al fleur del sel

Se volete un biscuit goduriosissimo, in cui il cioccolato si senta … e tanto, se cercate  una piacevole sensazione di salinità che ne esalta il gusto dolce,  allora questa ricetta dei biscotti al cioccolato e fleur del sel  fa per voi.

L’ho provata per la prima volta in Accademia del Gusto, la chef Lucia Gori mi ha guidato nella realizzazione, il profumo dei biscotti ha piacevolmente contaminato la cucina e soprattutto, sono andati a ruba in pochi minuti.

biscotti_cioccolato_fior_di_sale

Poche accortezze:

1- il cioccolato fondente al 70% va tritato in un cutter, oppure se non disponete di un cutter dalle lame belle potenti, armatevi di pazienza ed usate una grattugia.

2- usate solo Fleur de Sel, se non sapete di cosa si tratti e dove comprarlo, qui vi dò una mano a scoprirlo

3- usate burro a temperatura ambiente.

Adesso a voi la ricetta per circa 30 biscotti (potete anche dimezzarla)!

Recipe Rating

  • (5 /5)
  • (1 Rating)

Instructions

  • 1. Tritate il cioccolato fondente o in un cutter o con una grattugia
  • 2. In una ciotola mescolate la farina, il cacao setacciato e il bicarbonato
  • 3. In planetaria ( o con un frullino) riducete in crema il burro con i due tipi di zucchero
  • 4. In planetaria (o a mano se siete pazienti...molto pazienti) aggiungete il composto con la farina, il cacao, il bicarbonato e il cioccolato che avrete precedentemente grattugiato.
  • 5. Dividete l’impasto in 4 parti, formate4 cilindri, avvolgeteli nella pellicola e lasciateli riposare in freezer per almeno mezz'ora. Intanto accendete il forno a 180°.
  • 6. Quando i cilindri di pasta saranno belli compatti toglieteli dal freezer e tagliate i biscotti alti circa 2cm.
  • 7. Disponeteli distanziandoli di almeno 3 cm, su pirofile rivestite di carta da forno.
  • 8. Infornate a 180° per circa 12 minuti e, prima di toccarli lasciateli raffreddare completamente.

About Chef

Daria D

Romantica con dosi di cinismo, perfezionista ma rilassata. Una passione per la cucina, i bei libri e le foto da smartphone (per la gioia dei fotografi veri...)